vendere-su-amazon

Vendere su Amazon: la guida completa per sfruttare al massimo il potenziale del tuo business

La maggior parte degli imprenditori con cui parlo, mi dice sempre le stesse identiche cose se parliamo di Amazon: tutti si lamentano!

Ma la verità è invece che dovresti amare Amazon.

vendere su amazon: amazon

Il punto è che Amazon, come tutte le grandi innovazioni, sta portando cambiamenti positivi e negativi. Tu puoi decidere se far parte della schiera di “lamentoni” che non faranno altro che lamentarsi di quello che non va oppure essere tra quelli che ci guadagnano da questa innovazione.

Oggi voglio cambiare la tua prospettiva: tutti dicono che Amazon ci sfrutta, ma perché non impari tu a sfruttare lui, per migliorare le prestazioni del tuo business?

Vendere su Amazon – Margini bassi?

Partiamo dai margini bassi. Molto probabilmente se ti lamenti dei margini bassi è perché stai vendendo esattamente quello che vendono anche tutti gli altri. E questo è il modo giusto per fallire anche fuori da Amazon! Se tutti al mercato vendono pane e tu vai a vendere pane, non è il mercato il problema…

Devi iniziare a differenziarti per non cadere nella guerra dei prezzi.
Ah, e questo lo devi fare anche se non vendi su Amazon.

vendere su amazon: margini bassi

Vendere su Amazon – Commissioni alte?

Punto numero 2: Alte commissioni.
È vero che le commissioni sembrano alte. Parliamo parla circa del 15/18% a seconda della categoria del prodotto, ma su Amazon non hai i costi di pubblicità per che avresti sul tuo sito per generare traffico.

E neppure ad esempio i costi di Stripe/Paypal. Hai mai fatto i conti di quanto questi costi incidano sul tuo e-commerce?

Vendere su Amazon – Il servizio Clienti

Veniamo ora ad un punto che spesso molti sottovalutano: il Servizio clienti eccellente.

I tuoi clienti oramai si aspettano un servizio ineccepibile, proprio perché sono stati viziati da anni di Amazon.

I tuoi clienti vogliono poter telefonare o chattare con il Customer Care immediatamente, non possono aspettare.

Vogliono spedizioni rapide in pochissimi giorni e si aspettano di sapere esattamente dove sono i loro prodotti in transito.

Insomma vogliono un servizio ineccepibile che tu sul tuo sito dovresti garantire.

Questo ovviamente ha un costo che è interamente coperto da Amazon se vendi su Amazon, ma che invece nel tuo caso devi coprire tu, se vendi sul tuo sito.

Prendi in considerazione anche questo quando dici che le commissioni sono alte.

vendere su amazon: servizio clienti

Vendere su Amazon – I vantaggi

Secondo me c’è anche un altro grosso fattore che devi tenere in considerazione per sfruttare Amazon a tuo favore. Se sei in una fase iniziale di un business o semplicemente se devi testare la vendita di un prodotto, Amazon è efficacissimo. Amazon infatti ti permette, con pochissimo budget di capire se il prodotto che vuoi vendere ha mercato o meno. Ovviamente parliamo di prodotti che sono a domanda diretta, cioè che le persone potrebbero scrivere nella barra di ricerca.

Ricordati sempre che Amazon vende per te, lavora per te e guadagna se tu vendi. Inoltre ricordati anche che le persone ormai si fidano a lasciargli il numero della carta di credito, per fare in modo che sia sempre pronta al prossimo acquisto compulsivo.

Amazon conosce le strategie migliori per vendere, perché le ha testate in anni ed anni di attività ai massimi livelli. I servizi come l’email marketing, carrello abbandonato, ricerca e proposta di articoli correlati sono super ottimizzati e compresi nel costo delle commissioni. Amazon ha anche un programma di affiliazione che un normale e-commerce può solo sognare.

vendere su amazon: strategia

Per poter vendere di più sul tuo e-commerce devi offrire una esperienza d’acquisto almeno pari a quella di Amazon. Devi avere una strategia SEO, ma al contempo anche una strategia di advertising per generare traffico sin da subito, perché come ben sai il posizionamento sui motori di ricerca non è istantaneo e sono necessari diversi mesi, senza NESSUNA garanzia di successo.

Vendere su Amazon – Conclusioni

Ok, facciamo un breve recap di tutto quello che ti ho detto in questo video.

1. Prima di tutto devi smettere di pensare che Amazon sia il male del mondo e del tuo business. Da domani devi iniziare a sfruttare le sue potenzialità.

2. Ti devi saper differenziare. Non vendere scarpe da running. Lo stanno già facendo in troppi. E se lo fanno in troppi vuole dire che è una guerra al massacro dei prezzi. Analizza la nicchia e cerca di vendere prodotti che altri non vendono.

3. Testa i prodotti e controlla quotidianamente quali funzionano e quali no. Non fare investimenti iniziali alti di magazzino e dopo un po’ concentrati solo su quelli che ti rendono di più.

4. Cerca di riconquistare il tuo cliente. Amazon fa in modo che tu non conosca la mail e il numero di telefono del tuo cliente. Quello che puoi fare è inserire nella tua spedizione un flyer informativo per cercare di catturare il suo contatto. Il mio consiglio però è quello di non essere banale. Se ad esempio vendi pannelli fonoassorbenti, inserisci biglietto con un url specifico da cui possono scaricare la guida completa al tuo prodotto in cambio ovviamente del loro indirizzo email. Questo servirà sia a dare valore aggiunto al cliente e allo stesso tempo avrai un modo per RICONTATTARLO. Potrai a questo punto fare upsell o crossell di altri prodotti senza ulteriori costi aggiuntivi ne di commissioni ne di advertising.

5. Veniamo alla chicca di questo video: la strategia.
A parer mio il modo migliore per sfruttare questa piattaforma è quello di vendere prodotti a basso costo (che in gergo si chiamano tripwire) su Amazon e chiudere poi vendite a valore più elevato con la tecnica vista in precedenza sul tuo sito. In questo modo massimizzerai il profitto, riducendo al massimo commissioni e costo di pubblicità.

Quindi cerca sempre di mettere in campo una strategia che ti permetta di sfruttare i punti forti di Amazon, annullando i suoi punti a sfavore.

Lascia un commento