Skip to content
ROI e net promoter score

ROI (Ritorno di Investimento) e Net Promoter Score

Oggi parliamo di come aumentare l’efficacia delle tue pubblicità usando l’NPS e il ROI.

Prima di addentrarci nell’argomento ti chiedo: hai provato a calcolare il tuo NPS?

Mi raccomando scrivi il tuo NPS qui sotto nei commenti e se non l’hai ancora fatto scrivi:

“No Luca, non l’ho ancora fatto!”.

Da qualche parte dobbiamo cominciare!

Oggi vediamo l’ultima parte sull’NPS anche perché manca la cosa più importante:

come usare l’NPS per aumentare il ROI delle tue pubblicità.

Cos’è il ROI

nps roi

Il ROI è il Ritorno di Investimento.

In pratica è un numero che misura l’efficacia dei tuoi investimenti e in questo caso specifico dei tuoi investimenti in pubblicità.

Cioè quanto stai spendendo bene i tuoi soldi.

Per calcolare il ROI basta avere 2 cose:

  • 1) budget speso in quella pubblicità;
  • 2) il guadagno sui prodotti venduti tramite quella pubblicità.

La formula è molto semplice ed è questa:

nps e roi - formula ROI

Cioè se spendi 300€ in una pubblicità su Facebook e guadagni 900€ da quella pubblicità, il ROI si calcola facendo [(900-300)/300] x 100, quindi il risultato sarà 200%.

È il 200% perché complessivamente, togliendo anche i costi della pubblicità, hai guadagnato il doppio di quello che hai investito.

Se hai speso 300€ e non hai guadagnato nulla, avrai un ROI negativo. E ovviamente se un ROI è negativo significa che quelle pubblicità non stanno funzionando bene.

Avere tutti i ROI positivi delle tue campagne è praticamente impossibile, perché per fare le cose fatte bene dovrai creare molte pubblicità e testare tante cose, quindi è normale avere qualcosa che funziona e qualcosa che non funziona.

Però la cosa intelligente da fare è cercare di spingere il gas sulle pubblicità che hanno ROI positivi.

Quindi se vedi che qualcosa funziona, investi i tuoi soldi lì. Così facendo potrai guadagnare sempre di più.

Make It Rain Money GIF - Find & Share on GIPHY

ROI E NPS

Ok torniamo sull’NPS.

Ti ricordo che nei video precedenti abbiamo visto che l’NPS è un modo per valutare il prodotto che vendi con un numero che va da -100 a 100.

Ti ho fatto vedere come calcolarlo e come migliorare i risultati della tua attività grazie a questo indicatore.

Se non hai visto i due video precedenti, mi raccomando dagli un’occhiata!

Cosa c’entra l’NPS con il ROI?

Nel primo video sull’NPS, quando ti ho spiegato come fare per calcolarlo, ti ho detto anche di cercare di prendere altre informazioni sul tuo cliente.

Questo perché puoi fare un’analisi e capire se ci sono dei segmenti di pubblico che apprezzano di più il tuo prodotto.

Mettiamo che il tuo target siano sia professionisti che imprenditori.

Il tuo NPS magari è medio-basso, quindi hai pensato che in generale il tuo prodotto non piaccia ai tuoi clienti. Se però vai nel dettaglio delle risposte, scopri che prendendo solo i professionisti, l’NPS è bassissimo. Mentre se prendi gli imprenditori è molto alto.

Magari hai l’NPS medio dei professionisti che è -20 e l’NPS medio degli imprenditori che è 50.

Lo step successivo è quindi creare delle pubblicità, delle landing e della comunicazione specifica per imprenditori e così facendo vai a prendere un pubblico che risponde molto bene al tuo prodotto e che in generale si trova molto bene ad utilizzarlo.

ROI e segmento

È probabile che il ROI di queste pubblicità sia molto alto.

Quindi a questo punto, fai una prova su questo nuovo pubblico specifico e poi analizza i risultati. Se alla fine il ROI è davvero alto come pensavamo, puoi continuare ad investire più soldi su quelle pubblicità.

Magari agli imprenditori che hanno un azienda B2B il tuo prodotto piace particolarmente, mentre a chi vende B2C no.
Per cui puoi fare pubblicità ancor più specifiche e così facendo il ritorno di investimento sarà ovviamente ancora più alto.

Inoltre focalizzerai ancora di più il tuo brand, perché assocerai la tua azienda a un prodotto specifico per un pubblico ultra specifico. Questo significa anche zero concorrenza diretta!

L’altra cosa molto interessante è che se il pubblico è giusto, avrai anche tanto passaparola che ti aiuterà a vendere di più.

In realtà io parlo male del passaparola se il tuo marketing si ferma solo a quello.

Se invece sei bravo a fare tutto quello che ti dico, allora perché non sfruttare anche tutto il passaparola in più che avrai?

passaparola

È probabile infatti che le tue pubblicità saranno ricondivise sui social con più facilità (perché saranno fatte sulle persone giuste) e questo ti permetterà di aumentare ancora di più il ROI.

In pratica questo sistema è una vera e propria bomba perché ti permette di spendere soldi per far vedere il tuo prodotto solo a chi potenzialmente ti amerà di più.

Conclusioni

Piccolo recap finale.

Ti ho parlato del ritorno di investimento delle tue pubblicità che si chiama ROI o ROAS, che è un numero che dovresti conoscere molto bene.

Infatti grazie a questo puoi capire se i tuoi soldi spesi in pubblicità stanno dando dei frutti o meno.

In generale è probabile che diverse campagne abbiano ROI negativi o non entusiasmanti, tu cerca sempre di investire il più possibile in quelle che funzionano.

Abbiamo visto anche che L’NPS non è un numero che ti serve solo per capire come migliorare il tuo prodotto, ma è molto utile anche per migliorare le tue pubblicità.

pubblicità

Se vai ad analizzare i feedback di chi ti ha dato i voti dell’NPS, vedrai che ci sono dei segmenti di pubblico che hanno NPS più alto.

Devi cercare di concentrare la tua pubblicità e il tuo messaggio su quei segmenti.

Così avrai ritorni di investimenti molto alti e riuscirai anche a ridurre la tua concorrenza.

Ok, anche per oggi è tutto, iscriviti al canale, metti mi piace e aiutami anche tu a salvare questo pianeta dall’ignoranza sul marketing digitale!

E non dimenticarti di scrivermi quant’è il tuo NPS e il ROI medio delle tue campagne qui sotto nei commenti!

Lascia un commento